Make your e-book… fatti l'e-book!

per una diffusione globale dei propri testi

User Kobo Experience #2

Lascia un commento

Eccoci qui a riportare ulteriori informazioni sulla mia esperienza con il lettore e-book Kobo Touch.

Stamattina spegnendolo, dopo aver letto alcune pagine di “Different Seasons” di Stephen King comprato per pochi euro sul loro store, mi si è resettato di nuovo il lettore. Solita trafila. Imposta la lingua all’accensione dopo aver rimosso la micro SD. Insomma due palle!

Ho capito anche perché di alcune cose riguardo al software. Si tratta di specifiche di marketing, almeno così le interpreto dopo l’ennesima strana risposta a una delle mie domande al supporto. L’ultima lo giuro, perché se bisogna ricevere risposte simili allora non è il caso di disturbarli oltre. Voglio condividere con voi la simpatica risposta:

Hi Giovanni,

Thank you for contacting Kobo customer care.

What type of e-reader do you have ?

Customer By Email (Giovanni Venturi)    12/28/2011 02:15 PM
Hello,
I added to my library some classical English book. They were free. I
don’t find them into the Kobo memory. I’d like to read it with another
e-book readers too as Asus DR-900. I installed Abode Digital Edition,
authorized the Kobo, but when ADE access to the Kobo it doesn’t find
these books… Where are they? What do I do wrongly?
Can you help me?

Giovanni

Simpatica, ribadisco. Perché? Perché mi sembra una non risposta. Della serie: perché mai chiedi queste spiegazioni?

Per chi non legge l’inglese ve la traduco:

Salve Giovanni,

Grazie per aver contattato il servizio clienti Kobo.

Che tipo di e-reader ha?

Customer By Email (Giovanni Venturi)    12/28/2011 02:15 PM
Salve,
ho aggiunto alla mia libreria alcuni classici inglesi. Erano liberi. Non li
trovo nella memoria del Kobo. Mi piacerebbe leggerli anche con un
altro lettore e-book come Asus DR-900. Ho installato Abode Digital Edition,
autorizzato il Kobo, ma quando ADE accede al Kobo non trova questi libri…
Dove sono? In cosa sbaglio?
Potete aiutarmi?

Giovanni

Nella mia richiesta era già specificato il lettore di e-book che uso Asus DR-900. Allora perché domandarlo di nuovo?

Probabilmente perché è vero che i testi che ho aggiunto alla mia libreria sono classici inglesi di autori a cui gli editori non devono più pagare il diritto d’autore (perché autori morti più di 70 anni fa), ma c’era il DRM Adobe e quasi sicuramente non si possono esportare dal lettore per leggerli liberamente sull’Asus DR-900 o con Calibre o con qualsiasi altro lettore perché fanno parte di libri gratuiti di Kobo e per tanto li si può leggere solo sul Kobo.

Tra l’altro io li ho trovati i file. Sono nascosti in una directory speciale della memoria, ma sono cifrati.

Ora mi sembra chiaro che Kobo utilizza un ottimo hardware, e sviluppa un software altrettanto ottimo ed evoluto che non immagino concorrenti. Certo ci sono alcune anomalie nel software, ma quale programma non ne ha? Sarebbe stupido e un po’ ingenuo pensare di scrivere un programma complesso privo di errori. Kobo si occupa di rilasciare aggiornamenti correttivi e migliorativi e quelli che potrebbero sembrare errori, limitazioni, in realtà sono cose volute.

I libri di Kobo

Dopo un po’ di prove sul Kobo Touch ho capito che esiste una differenza tra i libri comprati sul Kobo store e quelli che si sono comprati altrove.

Al giorno d’oggi vendere solo hardware al tempo d’oggi non basta. Un produttore deve abbinare il software o, come nel caso di Kobo, dei libri, dei testi. Prediligere i testi dal loro store. Infatti l’anomalia segnalata riguardante il fatto che non vengono gestiti i collegamenti interni per file importati è una funzionalità. Mi spiego meglio. Su “Different Seasons” di Stephen King ci sono dei collegamenti interni. All’inizio del testo c’è un indice. Si tratta un libro in cui ci sono quattro novelle del Re e una postfazione. Puntanto il ditino sul collegamento, per magia, il lettore raggiunge senza problemi il collegamento interno del file.

Ora questa cosa ci può anche stare. Mettendoci nei panni di Kobo io farei così, sennò la gente comprerebbe solo il mio hardware, ovvero solo il mio lettore di e-book e poi userebbe altre librerie come chi non è inglese fa. Se avessero i titoli italiani che trovo su Bookrepublic e su UltimaBooks io potrei anche pensare di acquistarli da loro, sempre se poi avessi modo di reperire il file ePub DRM Free che potrei caricare anche sull’Asus DR-900 o sul computer in genere.

Detto questo, resta il fatto che libri come le Polistorie di Quintadicopertina non possono essere lette finché gli sviluppatori di Kobo non saranno autorizzati dal reparto marketing di Kobo ad abilitare i link interni per qualsiasi file ePub (acquistato sul loro store e non). Continuerò a usare anche l’Asus DR-900 per i file con i link interni.

Ma i classici?

Perché mai offrire dei classici gratuiti (e quindi magari appartenenti anche a progetti liberi che hanno cura di divulgare i classici e la cultura in genere) e azzoparli con DRM Abode e rendere impossibile la lettura su altri dispositivi? A mio avviso è una grossa violazione dei diritti di NOI lettori. Quegli stessi libri li posso trovare gratuitamente in rete e in modo legalissimo e senza DRM Adobe.

Perché un supporto risponde a una domanda con un’altra domanda quando nel testo della richiesta c’è tutto? Forse il mio inglese non è al massimo? Forse il supporto funziona un po’ come in Italia dove ricevono una marea di richieste e gli operatori vengono pagati poco e fanno ore lavorative extra a tutto andare? Ai posteri l’ardua sentenza. Non voglio nemmeno giudicare chi mi ha risposto con una domanda che è una NON domanda.

Oppure molto più semplicemente era una giornata stressante e ha letto la mia richiesta in modo rapido e veloce facendosene un’idea ma saltando i dettagli? Può anche essere.

In ogni caso il mio bel Kobo Touch per £ 89 è uno bello strumentino. C’è di meglio in giro? Non so, ma non credo.

Se volete lasciare un commento siete i benvenuti. Come dicono in inglese: “You’re welcome”.

Aggiornamento sui link ai libri

È comparso il pulsante download per tutti gli e-book. Sia acquistati che gratuiti sul loro Store.

Per quelli con DRM si scarica un file da aprire in Adobe Digital Edition. Direi, problema risolto.

Qui i dettagli.

Autore: giovanni

Scrivo su http://giovanniventuri.com/ e faccio e-book per professione su https://makeyourebook.me/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...